Documento Organizzativo

Struttura di Rete Indipendente

01

La struttura di Rete Indipendente funziona in modo da rendere partecipe ogni singolo militante nelle fasi decisionali. Per questo riteniamo che l’Assemblea Generale rappresenti il massimo organo decisionale e politico della nostra organizzazione. 

L’Assemblea Generale predispone le azioni, sulla base del Manifesto dei Valori e del Documento Politico, e pianifica le decisioni al fine di renderle operative. 

Per promuovere l’azione politica, i militanti di Rete Indipendente utilizzano tutti gli strumenti democratici a disposizione, come gli organismi di rappresentanza all’interno delle istituzioni (comunali, regionali,nazionali, europee etc.), ritenendo questa opportunità come uno strumento e non un fine

Ogni rappresentante eletto all’interno delle istituzioni, con il suo operato, è tenuto a rappresentare la linea politica adottata da Rete Indipendente, facendosi carico delle vertenze locali e nazionali, tenendo conto delle direttive e decisioni dell’organizzazione.

Per questo è essenziale una sinergia nel lavoro da compiere all’interno dei gruppi locali, che andrà ad incidere sull’intera Rete.

02

L’esecutivo è composto dal Coordinatore, dal Segretario, dal Responsabile all’Organizzazione, dal Responsabile alla Comunicazione, dal Responsabile Territoriale.

Il ruolo dell’esecutivo è di concretizzare le decisioni dell’Assemblea, di coordinare i lavori dell’intera Organizzazione e di attuare le linee programmatiche approvate dal Congresso o dall’ Assemblea Elettiva.  Assicura la trasparenza delle informazioni con tutti i militanti.

Ha un ruolo decisionale in ambito organizzativo e strategico sulle questioni politiche rilevanti.

Indica le deleghe di responsabilità per i militanti condivise con l’Assemblea Generale.

Organizza il Tesseramento, le Iscrizioni e gestisce l’autofinanziamento.

L’esecutivo ha il compito di individuare nuovi bandi (regionali, nazionali, europei) per il paese e per le attività associative. 

Il Coordinatore è l’espressione politica dell’Associazione ed esercita un ruolo di impulso e di indirizzo politico, nel rispetto dello Statuto, delle linee programmatiche decise dal

Congresso e dall’Assemblea. 

Il Coordinatore organizza insieme all’esecutivo il lavoro che l’Organizzazione deve svolgere. 

È colui che deve interfacciarsi con le altre associazioni, tiene rapporti politici con l’organizzazione e con tutti gli altri soggetti che agiscono sul territorio. 

II Segretario compila i verbali delle riunioni dell’assemblea generale, coadiuva il coordinatore nell’attuazione delle deliberazioni. Sovrintende e attua i servizi amministrativi dell’Associazione.

Il Responsabile all’Organizzazione (Resp. Org.) si occupa dell’ambito organizzativo,

economico e logistico dell’associazione. Di concerto con il Coordinatore, predispone il

bilancio preventivo e consuntivo e tiene la cassa. Insieme all’esecutivo organizza i gruppi di lavoro, ed ha il compito di comunicare le linee politiche e programmatiche agli eletti nelle istituzioni. 

Il Responsabile alla Comunicazione (Resp. Com.) deve gestire la comunicazione, non solo in senso strettamente tecnico, ma contenutistico. Imposta il messaggio politico dell’organizzazione e si interfaccia con la stampa. Nella gestione di tutti i livelli della comunicazione, considerando per tali la realizzazione delle campagne comunicative

social, la gestione delle pagine e dei siti, può essere accompagnato dall’impegno di altri militanti.

Il Responsabile Territoriale ha il compito di organizzare e gestire gli eventi dell’organizzazione, sinergicamente con i militanti e l’esecutivo, divenendone il punto di riferimento. 

Ha mandato dall’esecutivo di rappresentare l’organizzazione nei gruppi locali, mantenendo i rapporti con gli stessi, comunicando l’azione politica e organizzativa di Rete.

Ha inoltre il compito di promuovere del mutualismo sociale verso tutta la cittadinanza.